Pelle secca: rimedi naturali per averla sempre idratata e luminosa

Qual è la differenza tra crema idratante e crema nutriente? E come scegliere quella più adatta al tuo viso? Scoprilo con la nostra guida

296

Con il freddo capita spesso di avere la pelle screpolata e arrossata. Il vento e gli sbalzi di temperatura, infatti, danneggiano la barriera cutanea, soprattutto di viso e mani che sono le zone più esposte. La pelle che si squama non è altro che una pelle estremamente secca, che perde la sua elasticità. Vediamo com’è possibile prevenire la secchezza della pelle e aiutarla a mantenere il giusto grado di idratazione.

Come sempre il fattore fondamentale è l’alimentazione che dovrà prediligere cibi ricchi di acidi grassi buoni polinsaturi e vitamine dall’azione antiossidante come A, C ed E. Tra gli alimenti per pelle secca ricchi di queste sostanze troviamo:

  • Noci, nocciole e mandorle (in generale la frutta secca): sono ricche di acidi grassi essenziali che aiutano a mantenere l’equilibrio della barriera idrolipidica;
  • Zucca: tra le migliori cure naturali per pelle secca. Questo alimento è ricco di betacarotene, vitamine del gruppo A e acqua. Ottima per idratare e lasciare la pelle morbida e vellutata;
  • Sarde e sardine: dispongono di un’elevata concentrazione di acidi grassi Omega 3. Questo prezioso pesce regala un’azione antiage, rigenerante, idratante, perché è utile nel contribuire alla produzione di collagene.
  • Semi di lino: aggiungili a insalate, risotti e in zuppe. Questi semi contengono acqua e acidi grassi Omega 3, per riparare, proteggere e rigenerare il tessuto cutaneo.

Le note proprietà della vitamina C si possono associare ai benefici per la pelle che si ricavano dalle vitamine del gruppo B. Verdure di stagione come spinaci e verze contengono sali minerali preziosi che contribuiscono a mantenere la pelle più idratata. Durante l’inverno non dovrebbero mancare sulla nostra tavola:

  • Pompelmo: combina un cocktail di vitamina C e vitamine del gruppo B che contribuiscono all’ossigenazione delle cellule, per un colorito più vivace e luminoso.
  • Castagne: preziosi frutti che racchiudono vitamine del gruppo B e acido folico, per un microcircolo protetto e pelle più ossigenata.
  • Patate: contengono selenio e glutatione per aiutare a schermare l’epidermide dall’attacco dei radicali liberi.
  • Spinaci: ideale per conservare l’idratazione cutanea.
  • Avocado: assicura nutrizione e idratazione alla pelle, grazie alla vitamina B5. Interviene nel processo anti-aging grazie alla vitamina E e rame, un prezioso minerale che aiuta a stimolare la produzione di collagene.

Dopo aver curato l’alimentazione è necessario utilizzare cosmetici adatti a proteggere e idratare la pelle durante il periodo invernale.

In caso di pelle sensibile o arrossata del viso è opportuno lavare il viso solo due volte al giorno, mattina e sera, usando un detergente cremoso o oleoso evitando saponi liquidi e saponette. I tonici astringenti vanno evitati, meglio utilizzare dell’acqua di rose.

La scelta della crema viso da applicare mattina e sera è fondamentale: col freddo infatti non basta una semplice crema idratante perché l’epidermide ha bisogno di nutrimento profondo e quindi di formule più ricche e grasse in modo da creare una barriera con l’esterno.

Per ottimizzare la beauty routine è bene utilizzare la crema protettiva di mattina e la sera la crema nutriente, l’importante è che siano a base di burro di Karité, Cera di Riso, Cera di Mimosa e Cera di Cacao, e che contengano estratti vegetali di Camomilla e Rosa Canina. Meglio evitare forme gelificate che riutilizzeremo in primavera. Per chi trascorre molte ore all’aperto, anche svolgendo attività fisica, è opportuno utilizzare una crema protettiva con fattore di protezione.

Con le temperature rigide non è solo il viso ad aver bisogno di un aiuto in più: anche le labbra screpolate e le mani hanno la necessità di una barriera costante che le protegga dalle forti escursioni termiche. Per quanto riguarda la delicata zona della bocca è consigliabile optare per uno schermo quasi totale da applicare anche più volte al giorno sulle labbra, che tendono a disidratarsi e seccarsi facilmente. La sera effettuare un impacco emolliente a base di burro di Karité.

Per le mani secche e screpolate utilizzate creme con principi lenitivi e nutrienti. Creme ricche a base di Glicerina Vegetale, olio di Mandorle Dolci oppure Burro di Karité che contengano vitamine A ed E che riattivano la naturale capacità di idratazione dell’epidermide. Anche in questo caso, applicatele più volte nell’arco della giornata e comunque ogni volta che vi lavate le mani. L’uso del gel igienizzante per le mani, obbligatorio in questo periodo difficile, a base alcolica non favorirà l’idratazione della pelle delle vostre mani quindi sarà opportuno avere sempre, oltre al gel igienizzante, una crema protettiva per le mani.

Infine per la pelle del corpo ogni volta che fate il bagno o la doccia effettuate un massaggio con olio oppure con una crema nutriente.

Una buona idratazione della pelle durante l’inverno porterà dei benefici non solo nella stagione più fredda ma aiuterà anche a prevenire la formazione di rughe precoci e di smagliature, fenomeni spesso dovuti a una idratazione non corretta.