Pasquetta, gli italiani scelgono la natura. Sei consigli per rispettarla

359

Gli italiani scelgono la natura per il primo lungo ponte di primavera. Si inizia con pasquetta, lunedì 22 aprile e si finisce con il 1 maggio, passando per il 25 aprile, festa della liberazione. Meta preferita per gli abitanti del Bel Paese è la campagna, luogo ideale dove passare qualche giorno di vacanza a stretto contatto con la natura, facendo lunghe passeggiate e degustando i prodotti enogastronomici locali. Secondo i dati diffusi da Coldiretti sono quasi 1,8 milioni gli italiani che approfitteranno del lungo ponte per concedersi una mini vacanza immersi nel verde.

La primavera è la stagione privilegiata per stare nel verde perché consente di assistere allo spettacolo unico del risveglio della natura che riguarda piante, fiori e uccelli migratori. «Il successo del turismo ecologico e ambientale è dovuto – spiega la Coldiretti – ai costi contenuti, all’elevato valore educativo e alla pluralità di mete disponibili senza dover percorrere grandi distanze, in un Paese come l’Italia può contare su ben quasi 900 parchi e aree naturali protette che coprono ben il 10 per cento del territorio nazionale. Luoghi ideali per rilassarsi con le tradizionali gite, picnic ed escursioni, lontani dal traffico e dallo smog delle città».

Un vero toccasana, dunque, per chi conduce uno stile di vita stressante ed è costretto a respirare aria inquinata. Tuttavia, queste gite fuori porta che ritemprano il corpo e lo spirito, hanno troppo spesso degli effetti dannosi sulla natura stessa, dovuti alla scarsa attenzione, se non addirittura, all’incuria dei tanti turisti della domenica.

- Advertisement -

Allora, è bene tener presenti e osservare delle semplici regole per godere del verde senza danneggiarlo:

  • Non lasciare rifiuti sul posto. Porta con te sacchetti della spazzatura e cerca di differenziare il più possibile, gettando le buste negli appositi cassonetti
  • Non parcheggiare le auto nei prati ma nelle aree preposte
  • Non accendere fuochi a terra, il pericolo incendi è in agguato
  • Non avvicinarti troppo agli animali, rispetta il loro habitat naturale e non danneggiare le piante
  • Tieni il tuo cane al guinzaglio
  • Non rubare al parco le sue ricchezze, non cogliere fiori selvatici, non sradicare bulbi, non spezzare rami
- Advertisement -