Città sempre più calde: Roma, Milano e Bari le peggiori in Italia

Aumentano le temperature nelle nostre aree urbane. L’Osservatorio di Legambiente CittàClima ci fornisce i dati poco rassicuranti degli ultimi studi sul riscaldamento globale in atto.

211

Aumentano le temperature nelle aree urbane in Italia e nel Mondo. Decine di studi scientifici dimostrano in maniera sempre più allarmante come gli effetti dei cambiamenti climatici siano già evidenti e colpiscano in special modo le aree urbane del pianeta, con ondate di calore e fenomeni meteorologici più frequenti ed estremi. 

Roma, Milano e Bari le città più colpite in Italia dove dal 1960 a oggi, secondo la ricerca dell’European Data Journalism Network che ha confrontato le serie storiche delle temperature dei Comuni italiani, a Roma la temperatura è aumentata di +3,65°C , seguita da Milano (+3,34°C) e Bari (+3,05°C).  

È quanto emerge dall’Osservatorio di Legambiente CittàClima, che ci fornisce i dati poco rassicuranti degli ultimi studi sul riscaldamento globale in atto.

Drammatici gli effetti delle temperature sulla salute, in combinazione con altri fenomeni tipici delle aree urbane che portano a vere e proprie  “isole di calore”. La crescente urbanizzazione ed impermeabilizzazione dei suoli, l‘inquinamento da traffico veicolare e l’uso dei condizionatori danno vita a questo fenomeno che può creare disagi anche molto gravi. In particolare sono gravi le consqueguenze su gruppi quali anziani, bambini e persone affette da patologie croniche soprattutto a carico del sistema cardiovascolare e respiratorio.

Non meno preoccupanti gli impatti dei fenomeni meteorologici estremi. Nei periodi estivi si intensificano i fenomeni alluvionali, le cosiddette bombe d’acqua – in un quadro si sempre maggiore instabilità climatica legato al generale aumento delle temperature con gli ultimi fenomeni noti alla cronaca relativi a Palermo e Milano.