Viaggio tra i profumi, con Mappae 12 itinerari tra le erbe aromatiche

Mappae, sei paesi e dodici itinerari alla riscoperta delle erbe tipiche delle aree che circondano il Mediterraneo

257
Cintia Siquiera on Pexels

Un viaggio tra i profumi e i colori delle erbe aromatiche: ecco MAPPAE (Medicinal and Aromatic Plants Pathways Across Europe), il progetto che pone al centro la riscoperta delle erbe tipiche delle aree che circondano il Mediterraneo.

Dodici itinerari turistici in sei paesi d’Europa sulle rotte delle erbe aromatiche e officiali per regalare esperienze autentiche, un turismo lento ed esperienziale grazie a suggestioni olfattive..Un progetto, con fondi europei, messo a punto nel pieno della pandemia, con la speranza di una ripartenza non troppo lontana.

Un viaggio attraverso Francia, Croazia, Malta, Cipro, Bosnia Erzegovina e Italia, alla scoperta di 20 piante aromatiche, delle loro virtù e dei paesaggi dove crescono il basilico e la menta, il ginepro rosso e la ginestra, l’aneto e l’elicriso e tante altre erbe che si usano per la salute, la bellezza e in cucina.

Il progetto offre a operatori e viaggiatori la possibilità di personalizzare il proprio percorso direttamente sulla app o sul sito Mappae scegliendo destinazione e profumi. Ognuno dei 12 itinerari proposti prevede programmi da 1, 2 o 3 giorni con suggerimenti per dormire o mangiare oltre a informazioni turistiche. I profumi da seguire saranno quelli di: elicriso, pino di Aleppo, cappero, ginepro rosso, ginestra, rosa, finocchio, prezzemolo, timo, salvia, rosmarino, aneto, lavanda, ginepro comune, calendula, origano, camomilla, alloro, menta, basilico. Un bouquet infinito.

Due le regioni italiane aderenti all’iniziativa: Liguria e Piemonte. Capofila del progetto l’associazione Le Terre dei Savoia e l’azienda Heritage: una startup che lavora su progetti culturali basati su nuove tecnologie. Entrambi i percorsi sono pensati per promuovere le eccellenze turistiche e culturali.

“Insieme ai colleghi dei diversi paesi abbiamo ideato nuove rotte per mettere al centro il territorio e le persone – spiega Elena Cerutti, coordinatrice del progetto per l’Associazione Le Terre dei Savoia – I partner coinvolti hanno sviluppato un sito e un’app su un modello di turismo sostenibile, in vista del rilancio settore, oggi messo in ginocchio dalla pandemia”.

Operatori e turisti potranno personalizzare l’itinerario sul sito mappae.eu o sull’app. Le rotte italiane portano tra le essenze del Piemonte, dove 140 aziende coltivano 30 varietà di erbe aromatiche e officinali, e i profumi della Liguria; gli altri itinerari sono tra i giardini di Malta, nell’isola croata ‘dei profumi’ di Lussino, nel parco naturale di Blidinje, in Bosnia, e nel Troodos Geo Park di Cipro, ricco di piante medicinali.

Iscriviti alla newsletter


Sostieni SmartGreen Post con una donazione!