SilvaCuore: l’App che ha a cuore i nostri boschi

Un team di ricercatori dell’Università degli Studi della Basilicata ha realizzato un ambizioso progetto per la salvaguardia delle foreste italiane. L’obiettivo è quello di coniugare ricerca scientifica e partecipazione attiva della collettività grazie all'utilizzo di nuove tecnologie al fine di monitorare e gestire in modo migliore il patrimonio forestale italiano.

435
© Un-perfekt on Pixabay

La salute delle foreste è sempre più a rischio. Diverse sono le cause alla base del fenomeno: dagli eventi climatici estremi sempre più frequenti ed intensi alla cattiva gestione da parte dell’uomo. Negli ultimi decenni i fenomeni di deperimento forestale sono stati riportati in tutto il pianeta, sia a scala regionale che locale. Numerosi sono i casi di foreste con evidenti segni di deperimento segnalati anche in Italia. La mortalità forestale ormai ampiamente diffusa e la necessità di avere contezza di ciò che sta accadendo intorno a noi: questi i presupposti che hanno portato alla creazione di SilvaCuore.  

SilvaCuore è un App che si propone di censire i siti forestali in deperimento presenti in Italia e di creare una banca dati che possa porre le basi per la futura gestione di questi popolamenti.  

Il deperimento forestale è ormai un fenomeno preoccupante con gravi conseguenze ambientali – spiega il Prof. Francesco Ripullone, docente di Ecologia e Dasometria presso la Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali dell’Università di Basilicata nonché co-fondatore dell’app SilvaCuore – è necessario quindi capire cosa sta accadendo e monitorarne l’evoluzione nel tempo per poter pianificare interventi che migliorino la resistenza e la resilienza delle nostre foreste”.

Non è casuale la scelta di un cuore come logo dell’App, perché l’intento è proprio quello di risvegliare, soprattutto nelle nuove generazioni, l’amore per il nostro patrimonio forestale e la volontà di poter contribuire attivamente alla sua salvaguardia.

SilvaCuore offre sia ad esperti del settore che a semplici appassionati la possibilità di contribuire al monitoraggio della salute dei nostri boschi. Si tratta infatti di un progetto di Citizen Science (letteralmente, scienza dei cittadini in inglese), che punta al coinvolgimento diretto dei cittadini, permettendo loro di divenire i veri protagonisti della ricerca scientifica.

L’App, realizzata in collaborazione con la società spin-off Effetreseizero di Trento, è accessibile da smartphone, tablet e pc. Grazie ad una veste grafica pensata per garantire una funzionalità semplice e intuitiva, l’App guida l’utente passo dopo passo nella segnalazione.

Salvare i nostri boschi con un click, o se vogliamo premendo il touchscreen del nostro smartphone: è quanto è possibile fare con SilvaCuore” – aggiunge il Prof. Ripullone – “la sfida di questo progetto consiste nel riuscire a sviluppare una rete di monitoraggio dei nostri boschi con l’aiuto di una comunità attiva di utenti.”

© Maria Castellaneta

Diversi gli enti a supporto dell’iniziativa, finanziata nell’ambito del progetto PON OT4 Clima: l’Università degli Studi della Basilicata, ma anche il Gruppo di lavoro “Foreste, tra Mitigazione ed Adattamento” della Società Italiana di Selvicoltura ed Ecologia Forestale, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Si tratta infatti di un’opportunità di rilievo che punta ad integrare e coniugare le attività messe in campo negli anni dai diversi enti: tutte con un comune denominatore, la volontà di avere contezza della diffusione del fenomeno del deperimento forestale in Italia, per poter pianificare azioni di monitoraggio e gestione.

L’App, spiegano i promotori, è collegata ad un sito web, che consente di avere maggiori informazioni sul progetto, sulle motivazioni che hanno spinto alla creazione dell’App e sulle attività di ricerca condotte dal team Silvacuore. È dunque cruciale migliorare l’approccio alla natura e alle tematiche ambientali: un cittadino più consapevole è un cittadino molto più attento all’ambiente ed alla sua salvaguardia.

I risultati ottenuti dalle segnalazioni ci daranno un’idea concreta dello stato di salute delle nostre foreste. Tutto quello che occorre fare è: accedere all’App, registrarsi e procedere con la segnalazione.

Con il contributo di tutti, i nostri boschi e la loro salute riacquisteranno il giusto valore.

Iscriviti alla newsletter


Sostieni SmartGreen Post con una donazione!