Arredamento green con Upcycling Italy: nuova vita ai vecchi mobili

Design circolare ed economia sostenibile per l'azienda emiliana che trasforma gli oggetti antichi in nuovi complementi d'arredo

1585

Una passione per i mobili antichi e l’esperienza maturata in anni di lavoro nel settore dell’economia circolare sono gli ingredienti perfetti alla base di Upcycling Italy, l’azienda emiliana che recupera gli oggetti inutilizzati e gli dà una nuova vita.

Il progetto è nato nel 2014 dalle menti di Francesca Vicenzi e Marco Mattioli, due giovani imprenditori che a un certo punto hanno deciso di scommettere tutto sulla loro passione e ripartire dalle colline modenesi, esattamente da Pavullo nel Frignano, dove ha sede la loro azienda. I due vengono da situazioni molto diverse ma condividono gli stessi valori di riciclo e riuso, e la stessa voglia di trasformare cose vecchie in oggetti ancora belli e funzionali per arredare gli spazi in maniera sostenibile.  

Francesca, dopo un’esperienza professionale che l’ha condotta in Nuova Zelanda e la gestione di un mercatino dell’usato, ha deciso di mollare tutto e seguire le orme paterne. “Mio padre Carlo ha dedicato la sua vita alla falegnameria – racconta – Ha costruito da sempre dei mobili meravigliosi, come prima di lui aveva fatto mio nonno Guido. Cerchiamo di seguire i loro insegnamenti, declinandoli in ottica sostenibilità. Quando ero più giovane ho girato il mondo per non fare il lavoro del mio papà, ma è esattamente quello che faccio adesso”.

Marco viene da Bologna e per sedici anni ha lavorato nell’azienda di famiglia, fino alla dolorosa decisione di chiudere l’attività e alla scoperta della sua nuova passione: il lavoro manuale. “Quando guardo un vecchio mobile so già come lo trasformerò – spiega – È come se mi parlasse e mi dicesse cosa vuole diventare”.

L’idea di investire nel design circolare e nell’economia sostenibile è arrivata dopo un viaggio in Inghilterra, dove la tradizione dell’upcycling è ormai consolidata. Così, il garage di casa si è trasformato in laboratorio e studio fotografico perché è lì che Francesca e Marco ristrutturano i vecchi mobili e li fotografano per i social.

Recupero e riuso sono i valori che guidano Upcycling Italy e portano i suoi fondatori in giro per l’Italia in cerca di mobili e oggetti antichi da ristrutturare. “Il nostro paese è ricchissimo di oggetti magnifici che la gente vorrebbe riutilizzare per arredare la propria casa ma spesso non sa come valorizzarli e allora interveniamo noi”, raccontano Francesca e Marco. Il primo contatto avviene attraverso whataspp, poi i due si recano sul posto a prendere i mobili, li lavorano e li rispediscono. I clienti sono in tutta Italia, dalla Valle d’Aosta a Lampedusa.

Altre volte, i due imprenditori salvano oggetti destinati alla discarica e gli danno nuova vita per poi metterli in vendita attraverso i loro canali social, soprattutto su Facebook e Instagram dove è possibile ammirare e acquistare i loro lavori.

Nella foto Mirko Ronzoni di Hells Kitchen Italia con una creazione Upcycling Italy.