Food for trash, in Toscana chi pulisce l’ambiente vince una cena gourmet

Parte dall'isola d'Elba l'iniziativa sostenuta da Vetrina Toscana che lega sostenibilità, “open air” e cucina di territorio

149
Cottonbro on Pexels

Camminare, si sa, fa bene al fisico e anche alla mente, perchè concilia la riflessione, ma se servisse anche per migliorare l’ambiente? Non si può pensare di mangiare bene senza prendersi cura del territorio che ci circonda, possiamo scegliere i prodotti migliori, ma se la natura non viene rispettata, il risultato non potrà mai essere all’altezza delle aspettative.

Spinto da questa riflessione, Marco Olmetti, cuoco del ristorante dell’Osteria Pepenero di Portoferraio, che fa parte della rete di Vetrina Toscana, ha ideato “Food for Trash: passeggia e pulisci”. L’iniziativa consiste nell’invitare amici e clienti a raccogliere (buste, sacchetti, bottiglie, carta degli snack, lattine, bossoli…) tutto quello che inquina l’ambiente, durante le loro passeggiate. Chi al 31 maggio avrà raccolto più plastica e metallo durante le proprie camminate sui sentieri elbani, riceverà come premio una cena di coppia con un menu degustazione presso l’Osteria Pepenero.

Per partecipare è necessario pubblicare le foto durante la raccolta (magari segnalando anche la zona in modo che altre persone possano contribuire a completare l’opera) e le foto finali con i sacchi ed il loro peso nel gruppo pubblico creato appositamente su facebook.

L’iniziativa ha avuto subito il sostegno di Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti, botteghe e produzioni di qualità che esprimono l’identità del territorio e valorizza la cultura enogastronomica come attrattore turistico, che la consiglierà come buona pratica da estendere a tutta la rete. Un’idea semplice, ma proprio per questo virale, perché alla portata di tutti.

“Sto cercando di dare indietro qualcosa di quello che questa splendida natura mi ha trasmesso in questi mesi – ha affermato Marco Olmetti – e lo faccio mettendo in palio la mia opera per i più laboriosi. Un cliente consapevole è la normale evoluzione di un cittadino rispettoso di quello che lo circonda”.

L’iniziativa è totalmente in linea con gli obiettivi e le azioni previste dal progetto “Toscana Plastic Free” nato grazie al protocollo d’intesa – siglato a dicembre del 2019 – tra Consiglio regionale e Toscana Promozione Turistica, che punta a una sempre maggiore informazione e consapevolezza sia dei cittadini toscani, sia di chi sceglie la Toscana per le vacanze, sensibilizzandoli verso una cittadinanza attiva e stili di vita eco-consapevoli e plastic free.

La sostenibilità è uno degli elementi su cui si fonda il progetto di Vetrina Toscana che da oltre 20 anni promuove l’utilizzo dei prodotti tipici del territorio. Chi entra a far parte della rete, sia come consumatore che come attore, può sperimentare non solo un’esperienza di gusto, ma capire il valore di quello che c’è nel piatto e anche delle proprie scelte. Capire come nasce un prodotto, la storia che c’è dietro, aumenta il rispetto per il prodotto e per il paesaggio che ne permette la crescita, favorendo anche una maggiore consapevolezza ambientale e di sostenibilità.

Iscriviti alla newsletter