Sostenibilità, a Ustica nasce l’eco-discoteca AilantoPark

Ambiente, natura, sport e divertimento. AilantoPark è tutto questo e, dal prossimo mese di luglio, nel Parco Urbano dell’isola di Ustica sarà possibile ballare e divertirsi in modo ecosostenibile. La prima riserva marina italiana, infatti, ha da poco rinnovato la sua veste e si prepara ad aprire al pubblico con tante novità che coniugano amore per il mare e rispetto per l’ambiente.

Nel parco sorgerà anche una eco-discoteca, in un’area che non disturba il paese e con un controllo ferreo dei decibel. La struttura sarà attrezzata esclusivamente con materiale ecologico e sarà fruibile di notte per il divertimento e di giorno per lo sport. Dall’alba al tramonto si terranno corsi di yoga e streaching, attività ludiche e sportive, il tutto nell’incantevole cornice di Ustica, con le rocce a strapiombo su un mare cristallino. E, una volta arrivato il buio, l’area si riconvertirà in una discoteca con balli, concerti dal vivo e musica vintage.

Il progetto è nato dall’idea di Tonino Basile, giovanissimo usticese, che qualche mese fa si è aggiudicato il bando per l’affidamento del parco urbano insieme al suo amico socio Arnaldo La Paglia, esperto in economia.

Lo scopo è quello di rilanciare Ustica, e portare all’attenzione del grande pubblico questo paradiso ecologico e naturalistico per sub e non solo. Tante le iniziative che verranno realizzate a partire dal prossimo anno, quando verrà allestita anche un’area ginnastica, con attrezzature da esterno, che sarà offerta a popolazione e visitatori in maniera gratuita.

Ci sarà spazio anche per i giovani e i giovanissimi che verranno accolti all’AilantoPark per gite scolastiche e visite guidate in cui potranno conoscere le specie botaniche del posto, accompagnati da giovani locali. Completeranno l’offerta eventi di musica, letteratura e sport fuori stagione, che permetteranno di attrarre visitatori intelligenti e far vivere l’isola, creando lavoro per i giovani del posto e promuovendo un turismo sostenibile.