Roma investe sulla sharing mobility: nuove flotte di monopattini elettrici

La Capitale punta sulla mobilità sostenibile e annuncia l'arrivo di 16mila monopattini in sharing e la costruzione di 150 km di ciclabili

745

Dopo le biciclette elettriche, a Roma arrivano anche i monopattini elettrici in sharing che, stando alle dichiarazioni della sindaca Virginia Raggi, saranno circa 16 mila in tutta la città e verranno schierati in tempi brevi per far fronte alle esigenze della ripresa post coronavirus.

“Roma vuole essere la capitale dello sharing sostenibile. ‎Quello che stiamo facendo è inondare la città di mezzi in sharing, perché questa pandemia ha aperto gli occhi a tutti, e questa crisi deve essere una opportunità per cambiare – ha dichiarato la sindaca di Roma Virginia Raggi – Dobbiamo puntare in modo rapido sulla mobilità sostenibile. I monopattini aiutano dell’intermodalità, non sono i mezzi più indicati per spostarsi dall’estrema periferia nord a quella sud, ma sono perfetti per i piccoli spostamenti, quel primo e ultimo miglio in cui molti scelgono l’auto”. Raggi ha ricordato l’iniziativa del Campidoglio di iniziare a realizzare i primi 150 km di ciclabili “su cui possono andare anche i monopattini”.

Helbiz, già presente a Roma con le biciclette Greta a pedalata assistita, ha schierato anche la sua flotta di monopattini elettrici.  La tariffa è la stessa applicata in tutte le città d’Italia: 1 euro per lo sblocco iniziale + 0,15 euro al minuto per la corsa.  A ciò si aggiunge la possibilità di usufruire di una tariffa flat – Helbiz UNLIMITED al costo di 29.99 euro al mese – che permette di effettuare un numero di corse giornaliere illimitato della durata di 30 minuti (a distanza di almeno 20 minuti l’una dall’altra) e l’accesso al sevizio anche da Telepass Pay con 30 minuti di corse gratuite.

L’area coperta da Helbiz, oltre al Centro Storico, comprende il Vaticano e i quartieri di Parioli/Pinciano, Flaminio, Trieste, Nomentano/Università, San Lorenzo, San Giovanni, Rione Prati, Trionfale/Medaglie d’Oro, Portuense, Marco Polo, Garbatella/Ostiense, Tor Marancia/Montagnola, Ardeatino, San Paolo/Marconi e Prati della Vittoria. Oltre alla fornitura dei mezzi, tutti di ultimissima generazione (Segway G30 Max), e alla gestione ordinaria del servizio Helbiz si farà carico della sanificazione.

Anche Dott sbarca nella Capitale con 1.000 monopattini elettrici. La flotta di Dott, comunica l’azienda, risponde pienamente alle necessità della società post Covid19: monopattini costantemente controllati e igienizzati da un team interno, seguito e formato dal nostro Ops team con una solida esperienza maturata nelle altre città europee in cui Dott è già attiva. Il noleggio dei monopattini avviene tramite app, dopo essersi registrati. Dalla mappa in-app si cerca il veicolo più vicino, lo si raggiunge, si inquadra il QR code e si parte. Sempre dall’app si termina la corsa, facendo attenzione a parcheggiare il monopattino all’interno dell’area operativa e rispettando gli spazi cittadini.

La tariffa standard di Dott è Pay per ride, (1 euro di sblocco + 0,19 cent al minuto). Sono disponibili anche due tipologie di pacchetti: Sblocco free, pacchetto da 4,90: 100 sblocchi gratuiti, valido per 7 giorni. Andata e ritorno, pacchetto da 4,99: sblocchi e primi 15 minuti inclusi, valido per 2 corse, per 24 ore. L’utente può selezionare l’offerta che preferisce direttamente dall’app. Le operazioni di ricarica e manutenzione sono gestite internamente in un magazzino di proprietà utilizzando solo energia 100% green. 

Anche Lime e Bird arriveranno a Roma con 1.000 monopattini ciascuno. La tariffa base è di 1 euro allo sblocco per entrambe le flotte e 25 centesimi al minuto. Lime ha anche un’offerta a pacchetto, il Lime Week Pass, che permette sblocchi illimitati nei 7 giorni, a un prezzo di 2,99 euro. I “Monthly Passes” includono lo sblocco gratuito per corse di 30 minuti, con prezzo diversificato in base alle corse incluse: 8 corse per 19,99 euro, 25 per 44,99 euro, 50 per 79,99 euro e infine 100 corse per 149,99 euro, ma quest’ultima solo per 3 mesi. I monopattini di Lime saranno disponibili all’inizio nel centro storico e nei quartieri Esquilino e San Giovanni. Dopo 15 giorni si amplierà l’area operativa, coinvolgendo anche i quartieri Parioli/Pinciano, Flaminio, Trieste, Nomentano/Università, San Lorenzo, Prati, Garbatella/Ostiense.