Bonus bici, Costa: da novembre si potrà chiedere il rimborso

Il ministro dell'Ambiente Costa annuncia che sono stati sbloccati altri 90 milioni di euro

433

Il bonus bici si potrà richiedere a partire dal prossimo mese di novembre. Ad annunciarlo è stato il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, che con un post pubblicato su Facebook ha spiegato che il decreto attuativo per il bonus mobilità è stato registrato domenica scorsa alla Corte dei Conti e che domani, sabato 5 settembre, sarà finalmente pubblicato in Gazzetta ufficiale.

“Non nascondo che ci siano stati degli intoppi amministrativi, che comunque con il lavoro a pieno ritmo in tutto il mese di agosto abbiamo superato” ha scritto il ministro fugando dunque ogni dubbio sulla possibilità che il bonus potesse essere attivo già dal mese di settembre, così come annunciato un paio di giorni fa.

“Il fondo è stato quasi raddoppiato: da 120 milioni a 210 milioni di euro proprio grazie ad un lavoro congiunto tra governo e Parlamento, che ringrazio. Adesso chiediamo ancora qualche giorno di pazienza. Dal 5 settembre partiranno i 60 giorni necessari alla società per finire il portale e per assicurare la possibilità di utilizzare queste risorse aggiuntive che – grazie a un assestamento di bilancio – saranno operative affinché nessuno rimanga indietro”, ha precisato ancora Costa.

“Vogliamo che chi abbia acquistato una bicicletta o un altro mezzo di trasporto individuale, caricando la fattura o scontrino parlante, possa essere rimborsato nelle modalità previste: fino 500 euro e per il 60% del costo)” ha concluso il titolare del dicastero dell’Ambiente ricordando che per avere il bonus sia necessario avere a disposizione la fattura dell’acquisto (o in alternativa lo scontrino parlante) e lo SPID personale.