Packaging ecologico, gli integratori di Vitamina in imballaggi green

Vitamina, la prima startup in Italia di personalizzazione e delivery di integratori alimentari, lancia un nuovo packaging ecologico e punta a un e-commerce interamente sostenibile

1118

Con l’ecosostenibilità sempre più al centro delle preferenze e delle scelte d’acquisto dei consumatori anche le aziende iniziano a mostrarsi sensibili al tema del green. E le prime a muoversi in questo senso, per il loro carattere di innovazione e la velocità di esecuzione, sono proprio le startup: questo il caso di Vitamina, che lancia oggi un pack (prodotto in due versioni, una a tema invernale e una a tema estivo), in cartoncino 100% riciclato per spedire i suoi integratori, con 4 slot per il prodotto e un vano per il portapillole; un pack prodotto in Italia, proprio come tutti gli integratori acquistabili sul sito della startup.

Allo stesso modo, in cartone 100% riciclato sono anche la busta – meno ingombrante e, quindi, inquinante, – in cui vengono spediti gli integratori alimentari dopo il primo ordine, e tutti i materiali informativi contenuti all’interno del packaging.

“Sin dall’inizio dell’avventura con Vitamina abbiamo ragionato in ottica di sostenibilità, tanto in termini di prodotto quanto di packaging e confezioni, e il nuovo pack in cartoncino 100% riciclato segna per noi, in questo senso, il raggiungimento di un obiettivo importante”, commenta Filippo Sala, CEO e co-founder della startup insieme a Giovanna Geri, farmacista e nutrizionista, e Marco Saccenti, designer.

“Puntiamo a rendere il nostro e-commerce interamente sostenibile – continua – abbiamo scelto la carta riciclata per tutte le confezioni che ce lo permettevano; l’unico packaging in plastica rimane, anche per ragioni normative, quello dei barattolini che contengono le pillole: anche in quel caso, si tratta comunque di PET 100% riciclabile e differenziabile. E stiamo valutando soluzioni alternative”.

L’attenzione all’ambiente di Vitamina, però, non si esaurisce al packaging: “Per il 2020 abbiamo in cantiere altre iniziative ecosostenibili – conclude Filippo Sala – stiamo lavorando a un programma di donazioni regolari con un’organizzazione attenta all’ambiente e, in particolare, alla raccolta massiva della plastica presente negli oceani”.

Nata nel 2017 all’interno del programma di accelerazione Hubble di Nana Bianca, Vitamina ha l’obiettivo di “digitalizzare” il settore degli integratori alimentari, innovando l’intera esperienza d’acquisto e di consumo: sul sito web della startup, infatti, l’utente ha la possibilità di ottenere, grazie a un test gratuito, un piano di integrazione personalizzato, che verrà poi consegnato a domicilio entro 72 ore dall’ordine. Il tutto, seguito passo passo via chat da una farmacista nutrizionista.

Una startup innovativa che, a due anni dalla sua fondazione, ha già ottenuto risultati incoraggianti: sono quasi 40.000 i test effettuati online dall’inizio dell’attività, che hanno portato a circa 1.000 combinazioni di piani di integrazione diverse, e una base di oltre 5.000 utenti (soprattutto donne e millennial) che copre ormai tutte le regioni italiane.