Oltre ogni distanza: l’ecoturismo arriva a casa con tanti tour online

Viaggi ed escursioni in mezzo alla natura si fanno virtuali annullando le distanze imposte dal coronavirus

485

L’ecoturismo non è finito e tenta di raggiungerci a casa attraverso modalità inusuali, ma comunque attraenti e dense di fascino. Sono svariate le iniziative degli addetti del settore che permettono di fruire in modalità digitale, direttamente dal divano di casa, dell’incantevole spettacolo che il nostro mondo continua a donarci.

In attesa di tempi migliori, quando potremo finalmente uscire fuori dalle nostre abitazioni e tornare a gustare in libertà il sapore della natura, può essere una buona idea iniziare a vedere cosa è possibile visitare senza spostarci.

Con l’hashtag #mentreseiacasa le Grotte di Castellana hanno lanciato sui loro canali social Facebook e Instagram un viaggio virtuale all’interno delle grotte arricchito da varie informazioni relativamente alla storia, alla geologia e altre curiosità. Potremmo sfruttare questo lungo tempo nelle nostre dimore per scoprire cose nuove, ma anche per iniziare a pianificare la libertà futura di movimenti. Con tutte le ansie del momento, dobbiamo anche essere consapevoli del fatto che il sole continua a splendere e presto tutto andrà verso un miglioramento.

Dalla Puglia, precisamente da Foggia, parte l’iniziativa della piattaforma Trawellit, che ha deciso di usare la “viralità” dei social network per mostrare a chi è a casa la ricchezza culturale italiana, in attesa di goderla pienamente dal vivo. Con l’hashtag #viralguidedtour la piattaforma viene arricchita con video girati davanti a monumenti e luoghi storici o all’interno dei musei per condividere le bellezza italiane al di là di ogni limite fisico, nel nome dell’arte e dell’identità italiana. L’idea è stata accolta favorevolmente anche da altre regioni e città come Taranto, Bergamo, Cagliari, Milazzo, Ravenna e Bologna.

Sul sito relativo ai parchi della Provincia autonoma di Bolzano è possibile, inoltre, fare dei tour virtuali nei vari parchi (clicca qui). Sarà un piacere per gli occhi osservare il verde dei pascoli montani, le cime aguzze e rocciose che conservano gli ultimi brandelli di neve, l’orizzonte che si allarga oltre le ultime montagne, la bellezza delle acque trasparenti dei laghi.

E in questa vita in stand-by avremo anche la possibilità di fare una passeggiata verso il simbolo di Genova, la Lanterna, che con i suoi 77 metri di altezza è il faro più alto del Mediterraneo e il secondo in Europa. Con un tour in 3d (clicca qui) sarà possibile camminare intorno alla struttura e entrare all’interno fino alla cima, con una stupenda vista mozzafiato sul mare e sulla città.

Pur nella consapevolezza che gustare in modo pieno e reale provoca sicuramente un piacere maggiore, mentre stiamo a casa potremmo imparare a recuperare il nostro tempo dedicandoci ai luoghi naturali e culturali attraverso una fruizione solo visiva e guidata dall’immaginazione.

Siamo in un tempo sospeso e la normalità ci sembra davvero molto distante. L’immaginazione però ci può aiutare a pregustare attimo dopo attimo il domani e ci può preparare allo stupore e alla meraviglia che proveremo appena i nostri sensi saranno colpiti dalla luce della primavera inoltrata, dalla piacevole sensazione di poter camminare senza timori di distanze da rispettare e senza limiti, in piena libertà.

Esercitiamo i nostri pensieri nell’arte della pazienza e del toccare con gli occhi; sarà un modo per tenere impegnato il nostro tempo, ma soprattutto per poter continuare a vivere ogni istante in modo sereno e pieno di speranza, nonostante tutto.

La natura è lì, ci sta aspettando! Torneremo presto anche noi.