Tirana Riverside: un distretto green e sostenibile firmato Stefano Boeri

In Albania sorgerà la Smart City che ospiterà una Foresta Urbana con un numero di alberi pari a quello degli abitanti del distretto

797
Foto dal sito stefanoboeriarchitetti.net

Il futuro dell’architettura è green. Lo ha capito molto bene Stefano Boeri che ha presentato il suo nuovo progetto di urbanistica sostenibile, un quartiere verde di 29 ettari, dotato di tutte le tecnologie di una Smart City. Si chiamerà Tirana Riverside e sorgerà lungo il confine settentrionale della Capitale albanese a ridosso del fiume Tirana il quartiere disegnato da Stefano Boeri Architetti insieme a SON-Group, pensato come un ampio progetto di rigenerazione urbana che favorisce una mixité funzionale e sociale.

Al suo interno accoglierà interno diverse culture e provenienze, in un distretto accessibile ed autosufficiente dal punto di vista dell’energia pulita, dell’acqua, del cibo e di tutti i servizi pubblici urbani. Il Masterplan, previsto per accogliere 12 mila persone, è in grado di garantire i presidi ed i requisiti di sicurezza sanitari necessari per affrontare le emergenze sismiche e pandemiche contemporanee.

Tirana Riverside offre nuove soluzioni abitative ai residenti e si sviluppa lungo una spina dorsale centrale verde e innovativa dedicata ad una mobilità dolce, su cui insistono i piani terra commerciali, gli accessi agli spazi residenziali, sportivi e lavorativi e numerosi dehors, sottolineando la totale accessibilità a tutte le aree del quartiere.

La distribuzione dei principali servizi pubblici attorno a tre centralità disposte ad una distanza pedonale una dall’altra, rendono Tirana Riverside un quartiere policentrico a zero emissioni, contenente tutti i servizi essenziali per i cittadini. Al suo interno sono distribuite funzioni pubbliche ed amministrative di scala urbana, numerosi servizi alla città, una scuola ed un polo universitario, al fine di rendere l’intera area un punto di riferimento per la capitale albanese.

Una componente principale del progetto è quella del verde pubblico e domestico, distribuito nelle aree comuni, sulle superfici verticali e sui tetti, considerati come spazi abitativi in grado di ospitare numerose specie vegetali, aree dedicate al coworking ed alla consegna di merci, impianti sportivi e per il tempo libero, giardini pensili e ponti pedonali. La presenza di pannelli solari in copertura rende, così, ogni edificio una fonte di produzione e conservazione di energia pulita, in modo tale che vi sia la possibilità di costruire una rete energetica locale, a disposizione dei cittadini.

Tirana Riverside è un progetto territoriale pensato per ospitare in egual numero alberi e abitanti, con un totale di 12 mila piante appartenenti a più di cento specie autoctone differenti. I quindici ettari di superfici verdi sono divisi in giardini comuni, aree agricole e dedicate all’orticoltura, in cui si sviluppano più di cinque chilometri di piste ciclabili e nella sua interezza – comprendendo anche i tetti intesi come una quinta facciata abitata da essenze arboree – il Masterplan prevede fino a diciotto ettari di superfici verdi.

La spina dorsale centrale a disposizione di una mobilità dolce ed alimentata ad elettricità attraversa 90 mila metri quadri di spazi pubblici aperti, in un intervallarsi di edifici a corte, a torre, in linea, a L, che mescolano realtà residenziali, lavorative e di servizio al cittadino. L’utilizzo di strutture prefabbricate anche in legno consente una sorprendente rapidità di costruzione e rende possibile la generazione di un circolo virtuoso di monitoraggio della deforestazione e del rimboschimento, della produzione sostenibile e della riduzione di merce di scarto.

I vantaggi economici e sociali della presenza massiccia di alberi intesi come una Foresta Urbana – che oltre a diminuire l’effetto “isola di calore” aumentano il valore immobiliare delle costruzioni – rendono Tirana Riverside un paesaggio contemporaneo che mescola natura e tecnologia, per favorire il benessere dei cittadini che ci abitano temporaneamente o stabilmente.

Il Tirana Riverside affaccia su un parco fluviale dedicato alla collettività e pensato per custodire un ecosistema capace di incrementare la biodiversità in ambiente urbano, facendosi rifugio e habitat biologico per specie non domestiche, favorendo la creazione di microclimi utili al benessere civico circostante.